Troppo forte la Lazio per il Crotone

Troppo forte la Lazio per il Crotone

Alla fine si è giocato, ma, per quello che conta il calcio in questo momento, la musica non è cambiata. Troppo forte la Lazio per un Crotone, condizionato dalle assenze e da un attacco che continua a non segnare. La squadra di Stroppa perde 2-0 un match giocato su un terreno di gioco difficile, ma che, va detto e sottolineato, ha tenuto alla grandissima in considerazione delle condizioni atmosferiche delle ultime ore.

La gara

Il Crotone deve rinunciare a Luperto squalificato, ma schiera, tra campo e panchina, giocatori non al meglio come Benali, Riviere, Djidji (non ancora pronto), Cigarini, Dragus e Reca. Nella Lazio l’attacco è quello composto dal rientrante Immobile e Correa. Il match potrebbe cambiare grazie alla deviazione ravvicinata di Simy che accarezza il palo e termina fuori. Ma quando Immobile la mette dentro di testa è subito chiara la differenza fra le due squadre: la Lazio non ha problemi a trovare la via del gol, mentre il Crotone fa fatica.

Ma la differenza fra le due squadre è notevole: da un un punto di vista tecnico le due compagini sono agli antipodi, ma il Crotone prova a giocarsela anche in svantaggio. Messias riesce a mettersi in mostra, ma la porta di Reina resta inviolata. Manca come al solito la capacità di concretizzare la mole di gioco prodotta; caratteristica che non difetta alla Lazio che con Correa, nella ripresa, chiude i conti. L’undici di Inzaghi potrebbe anche segnare la terza rete, ma si resta sullo 0-2 e, per quanto visto in campo, è giusto così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *